Il codice Leicester di Leonardo Da Vinci
Informazioni Principali
  • Nome: Il codice Leicester di Leonardo Da Vinci
  • Destinazione/i: Firenze
  • Data/e: Gennaio 2019
Ci accompagna nel viaggio
Prisca Dindo

Itinerario del Viaggio


L'ultima volta che venne esposto a Firenze fu nel 1982, quando si chiamava ancora Codice Hammer. Allora la mostra registrò oltre 400mila visitatori in tre mesi. A distanza di più di trent'anni, il prezioso manoscritto, ora di proprietà di Bill Gates, torna sulle rive dell'Arno e, c'è da scommettere, bisserà il successo di pubblico degli anni '80.

Scopri insieme a noi "Il Codice Leicester di Leonardo da Vinci. L'Acqua Microscopio della Natura", una mostra da non perdere allestita agli Uffizi dal 29 ottobre 2018 fino al 20 gennaio 2019, in occasione dei festeggiamenti per i 500 anni della morte del genio rinascimentale.

72 pagine fitte di annotazioni scritte da destra a sinistra e di disegni, che Leonardo produsse tra il 1504 e il 1508. Il tema principale del manoscritto è l'acqua con appunti e disegni di vortici e correnti, osservazioni di idrostatica, idrodinamica ed ingegneria idraulica. Ma non mancano studi e riflessioni sull'illuminazione del sole, della terra e della luna. 

Nello stesso periodo il Maestro effettuava gli studi di anatomia nell'Ospedale di Santa Maria Nuova, cercava di far volare l'uomo, lavorava alla pittura murale raffigurante la Battaglia di Anghiari a Palazzo Vecchio, studiava soluzioni per rendere l'Arno navigabile.

Grazie ad un supporto multimediale, si potranno sfogliare le pagine del manoscritto sugli schermi digitali, ricevendo contemporaneamente informazioni sui temi trattati. 

In esposizione pure alcuni spettacolari disegni originali di Leonardo, prestati da prestigiose istituzioni italiane e straniere, realizzati in quella stagione davvero magica della storia fiorentina.

Non è tutto.

Durante il soggiorno vi faremo inoltre scoprire una Firenze più nascosta rispetto ai soliti circuiti turistici. Quella tanto cara a Dan Brown, il famoso scrittore di statunitense che vi ambientò "Inferno", best seller da cui venne tratto l'omonimo film. 

Pronti per la passeggiata in compagnia del professor Robert Langdon?


Un viaggio che non dimenticherete facilmente e che potreste regalare ai vostri cari per Natale.


Scriveteci la vostra mail nel riquadro che trovate in alto a destra: quando il viaggio sarà pronto, sarete i primi ad essere informati!